Macugnaga–Alpe Bil

Macugnaga (m. 1327) – Alpe Bill (m. 1707)

Difficoltà: E
Tempo di percorrenza: 1.00 h
Dislivello: 380 m
Affollamento: Frequentato.
Segnavia: rosso-bianco-rosso, ben visibile lungo tutto l’itinerario.
Segnale del cellulare : Buono lungo tutto il percorso.
Acqua: Torrente nell’ultima parte del percorso.
Punti di appoggio: Funivie Staffa – Alpe Bil – Passo di Monte Moro (tel: +39 0324 65050).
Collegamenti:

  • Sentiero Alpe Bil – Passo Moro-> clicca QUI
  • Sentiero Alpe Bil – Alpe Meccia – Alpe Sonobierg – Alpe Bil -> clicca QUI
  • Sentiero Pecetto – Alpe Fluh – Alpe Bil -> clicca QUI

Traccia GPS (scarica in formato KML o GPX):

L’itinerario ha inizio in corrispondenza del ponte sul torrente Tambach, lungo la strada pedonale che da Staffa conduce al centro sportivo di Pecetto: un cartello invita a imboccare una comoda traccia sulla destra che, superato il ruscello che scende ad irrigare l’antico Dorf, risale l’argine del torrente mantenendosi ai bordi del pendio recentemente adibito a campo di golf.partenza bill

Raggiunto il limitare del bosco, un ulteriore cartello indicatore invita ad imboccare una larga mulattiera lastricata che si dirige verso est, guadagnando rapidamente quota nel versante ricoperto di abeti, alternando tratti immersi nel fitto bosco a stupende balconate panoramiche su Staffa

Immagine

Immagine

fino a raggiungere lo Scarteboden, piccolo pianoro immerso nel bosco con una spettacolare vista sul Rosa e sul ghiacciaio del Belvedere, dove nei periodi di apertura è possibile fermarsi per rifocillarsi, pranzare o anche dormire (informazioni l numero +39 393 933 8769):

Immagine

Da qui la mulattiera si fa sempre più ripida per innalzarsi fra le balze rocciose che digradano sul fondovalle

Immagine

fino a raggiungere un breve traverso, ben protetto da una palizzata in legno, splendidamente panoramico sul massiccio del Monte Rosa e sulla piana di Macugnaga.

Foto Andrea Zangarini

Immagine

La mulattiera si inoltra quindi nuovamente nella pineta, supera l’antico tracciato della pista di discesa invernale

Immagine

e dopo un’ultima salita raggiunge il pascolo su cui sorgono le casere dell’alpe Bil.

Immagine

In prossimità dell’Alpe Bil si incontra l’intersezione con il sentiero per l’Alpe Fluh, QUI descritto, dal quale è poi possibile scendere a Pecetto:

Il sentiero si mantiene ai lati del prato per poi svoltare verso est per raggiungere la stazione intermedia della funivia.

Bill Panorama

Qui, in cima ai gradini che salgono dalla stazione, si può ammirare la composizione di piode posta da Guerrino Michilini, e recentemente ripulita e valorizzata a cura del CAI di Macugnaga, che riproduce magnificamente il particolare delle mani tratto dall’affresco di Michelangelo La creazione di Adamo.

Bill beole creazione

In prossimità dell’opera, si incontrano i cartelli indicatori dei sentieri per il Passo del Monte Moro e per l’Alpe Meccia, i cui reportage sono disponibili qui:

  • Reportage sentiero per il passo Monte Moro: disponibile cliccando QUI.
  • Reportage per il sentiero per l’Alpe Meccia – Alpe Sonobierg: disponibile cliccando QUI.

Oppure cliccando direttamente sull’immagine qui sotto il cartello del sentiero che intendete visionare:

Inoltre, nel nostro forum trovate il reportage originale di Borca99 contente le foto dettagliate del percorso, nonché lo spazio per scrivere le vostre esperienze ed eventuali commenti/suggerimenti.

Scan the QR Code