Su e giù per la Valle


Su e giù per la Valle

Pubblicità

Pubblicità
 

Su e giù per la Valle

Messaggioda meccia » gio apr 19, 2012 3:22 am

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">Fillar ha scritto:

Visto che c'è un topic intitolato "Valle Anzasca", ...., vorrei spendere due parole per la valle del Monte Rosa.
Ci sono paesi bellissimi, alpeggi stupendi, sentieri di ogni tipo, boschi incantevoli, itinerari interessanti. E la possibilità di usare il Comazzi come navetta. Il Monte Rosa non manca quasi mai ed anche tutte le altre montagne non sono da meno.
E' una valle tutta da scoprire, dalla Colla alla Val Segnara, da Laveggio alla Colma, dal Col Baranca alla Cingora. L'antica mulattiera medioevale è il filo conduttore ideale ed unico per andare alla scoperta di questa valle.
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">


<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 52,98 KB</font id="size1">
(cartolina degli amici de: La Valle del Rosa)

e voi ...visto altro oltre al sentiero flizzi-basaletti?[:D][}:)][:D]
meccia
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: mar gen 02, 2007 10:21 pm

Messaggioda Fillar » gio apr 19, 2012 8:08 pm

Nelle giornate estive o autunnali di tempo incerto, che minaccia pioggia, i sentieri possono diventare scivolosi, l'ombrello intralcia il cammino urtando contro i rami degli alberi.
Chi vuole camminare a tutti i costi potr trovare a Macugnaga vari itinerari adatti alla situazione che tutti ben conosciamo.
Ma in alternativa non dimentichiamo di avere anche tutta una valle a disposizione.
Un esempio? L'ultima volta ho fatto cos.
Sono sceso in auto a Campioli e ho parcheggiato non lontano dal primo ponte sulla variante.
Visita di Campioli, salita lungo la strada ai capannoni della miniera, poi salita lungo la gippabile (ahim, la vecchia mulattiera quasi sparita) al Morghen (qui la sosta d'obbligo), poi a Pestarena, passando non sulla provinciale, ma sui vicoli dietro alle case. Sosta al Cantuccio per uno spuntino, e poi via, nel bosco, sino a Fornarelli e da qui sino a Pecetto, lungo la pista "destra Anza".
Pi tardi, con calma, una breve rilassante gitarella con il Comazzi sino a Campioli per recuperare l'auto.
Una giornata che poteva essere all'insegna della noia, della solita partita a carte, del solito "salto" in pasticceria, si e rivelata invece una giornata piena di gioia.
Fillar
 
Messaggi: 345
Iscritto il: dom apr 12, 2009 1:48 pm
Località: Piemonte

Messaggioda Piero » gio apr 19, 2012 9:02 pm

Da ultime notizie qualche € dovrebbe arrivare dalla Regione Piemonte x la sistemazione della "Strà granda" speriamo che i Comuni si facciano avanti , non disertando le riunioni in Comunità Montana !!!
Piero
 
Messaggi: 24
Iscritto il: mar ott 25, 2011 2:40 pm

Messaggioda meccia » gio apr 19, 2012 10:15 pm

.......ma che bella notizia! grz Piero

@ Fillar : sei "Il" macu-lover !(... da imitare)
meccia
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: mar gen 02, 2007 10:21 pm

Messaggioda pitoro » gio apr 19, 2012 10:39 pm

Speriamo. Mi pare di capire che il percorso nel suo complesso non sia messo male, ma che piuttosto servirebbero un po' di indicazioni in più.
Non ci sarebbe neppure il problema dei punti di appoggio. Visto che quasi tutti i paesi della valle vengono attraversati, chiunque potrebbe regalarsi un tratto della Stra' Granda e poi prendere il pullman per tornare al punto di partenza. Easy e con il piacere della novità
pitoro
 
Messaggi: 277
Iscritto il: mar apr 14, 2009 3:10 am
Località:

Messaggioda Andry CP » ven apr 20, 2012 4:14 pm

@ Piero:
Forse ti riferisci a questi ? <font size="1">(comunicato Comunità Montana Valle Ossola)</font id="size1">

[url="http://www.macugnaga-forum.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1515"]<b>C.M.V.O. Piano di Sviluppo Rurale</b>[/url]

Altre notizie a riguardo dells "Strà Granda" le trovate nel Topic [url="http://www.macugnaga-forum.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=823"]<b>Una comunità in cammino lungo la STRA' GRANDA</b>[/url] e fra i reportage trovate anche [url="http://www.macugnaga-forum.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1382"]<b>La Stra' Granda</b>[/url], realizzato da Paolo201 e corredato da un'ottima descrizione.
Ciaoo..
Andry CP
 
Messaggi: 3004
Iscritto il: sab nov 26, 2005 9:30 pm
Località:

Messaggioda Fillar » ven apr 20, 2012 4:29 pm

Il tratto Piedimulera - Cimamulera - Castiglione - Molini è un vero e proprio salto all'indietro nel tempo, non solo per le ottime condizioni della mulattiera, ma anche per la tipicità dei centri abitati.
Da Molini ci sono varie soluzioni per raggiungere le diverse frazioni di Calasca. Anche queste varianti sono molto belle (cito per esempio il ponticello ad arco tra Molini e Vigino di Calasca). Dopo un brevissimo tratto di asfalto, da Calasca si raggiunge Barzona e da qui si scende a Pontegrande, sempre percorrendo un itinerario molto suggestivo.
Dopo Pontegrande le cose si fanno un tantino più complicate perchè la mulattiera ha subito rimaneggiamenti o addirittura è stata soppiantata (sia pure per tratti molto brevi) dall'attuale Provinciale. Ci sono cumunque dei tratti "emozionanti" (oserei dire) come da Battigio (si passa ai piedi della torre) a Vanzone, o la stradina tra Vanzone e Croppo, e da qui a Canfinello, da dove poi, per asfalto, si scende a Borgone. Da qui si raggiunge facilmente Ceppo attraversando una bellissima pianura ancora coltivata a prato, patate, ortaggi.
Tra Ceppo e Campioli c'è la possibilità di percorrere il "famoso" sentiero che i Macugnaghesi e quelli di Mondelli hanno usato per scendere a valle durante le settimane di isolamento ai tempi della frana del Mont Rubi (almeno così mi è stato riferito.
Nel tratto da Piedimulera a Campioli sarebbero effettivamente necessari degli interventi, soprattutto per la segnaletica e per impedire che alcuni proprietarti di terreni limitrofi alla stradina mettano sbarre, cartelli di divieto o altro (quella strada è li da oltre mille anni e non si capisce perchè questi si prendano il diritto di interromperla).
I centri abitati che si percorrono, grandi o piccoli che siano, meritano TUTTI una visita (si scoprirà anche quanto ci tengano gli Anzaschini alle loro case e ai loro paesi).
Inutile dire che i boschi che si attraversano e i paesaggi che si vedono sono quanto di meglio ci si possa aspettare.
Fillar
 
Messaggi: 345
Iscritto il: dom apr 12, 2009 1:48 pm
Località: Piemonte


Torna a Valle Anzasca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron