Alpe Fillar - Bivacco Belloni


Alpe Fillar - Bivacco Belloni

Pubblicità

Pubblicità
 

Alpe Fillar - Bivacco Belloni

Messaggioda borca99 » sab ott 10, 2009 3:45 pm

Alpe Fillar (1974 mt) – Bivacco Belloni (2509 mt)

Difficolta’ E/EE con le seguenti caratteristiche :

1)Lunghezza : 1,15 h (1.45 h dal Belvedere)

2)Stato del sentiero : Buono e ben segnato soprattutto nella parte alta

3)Ripidezza : facile e solo in leggera salita la prima parte sopra all’Alpe Fillar, poi via via piu’ ripido

4) Affollamento : la zona dell’Alpe Fillar e’ abbastanza battuta in quanto passaggio obbligato per molte escursioni, piu’ su e’ raro incontrare qualcuno.

5) Segnale del cellulare : sempre molto buono

Ecco come sono le sezioni del tragitto :

<b>Sopra all’ Alpe Fillar </b> : Il cartello (semi abbattuto) che si incontra all’Alpe Fillar con i vari sentieri che e’ possibile imboccare indica solo grossolanamente la direzione per il Bivacco Belloni. Il sentiero vero e proprio nella parte iniziale puo’ non essere individuato subito, tuttavia diventa successivamente visibile man mano che si percorre l’ampio versante che porta verso ‘l’attacco’ della salita vera e propria.
La camminata e’ inizialmente facile e in leggera salita. Il sentiero vero e proprio si svilupperebbe parallelamente oltre uno dei tanti piccoli ruscelli che scendono parallelamente dala montagna, tuttavia e’ possibile iniziare la salita dove si preferisce sul grande pratone che sovrasta l’Alpe Fillar.
Si puo’ percorrere a piacimento l’area tra le due righe verdi, mentre il sentiero vero e proprio e’ grosso modo sulla linea gialla. Il punto verde e’ il Belvedere mentre quello rosso indica l’Alpe Fillar
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 75,18 KB</font id="size1">
L’importante e’ avere ben chiaro di puntare verso l’inizio della salita vera e propria che si trova ai piedi della parete dopo qualche centinaio di metri.
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 72,53 KB</font id="size1">
<b>Ultimo tratto fino al Bivacco Belloni</b>. Finiti di risalire i leggeri pendii erbosi sopra all’Alpe Fillar il sentiero inizia a salire decisamente per superare i circa 400 metri di dislivello.
Il punto rosso in alto indica la zona del bivacco.
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 56,59 KB</font id="size1">
Finalmente i segnali sono ovunque ottimi, frequenti e ben visibili e anche la chiara traccia non puo’ indurre in errore. L’assenza di vegetazione alta facilita l’individuazione del tracciato anche a chi lo percorre per la prima volta.
Ad un certo punto si percorre il margine destro di una piccola gola attraversata da un bel torrente e il sentiero diventa ancora piu’ ripido e leggermente esposto ma mai pericoloso.
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 70,68 KB</font id="size1">
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 60,64 KB</font id="size1">
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 75,13 KB</font id="size1">
L’ultimo tratto lungo una cinquantina di metri e’ leggermente esposto e richiede un po’ piu’ di attenzione per evitare scivolate sul terriccio o sui sassi umidi che in ogni caso non dovrebbero comportare gravissime conseguenze anche considerando che la pendenza non e’ eccessiva.
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 45,63 KB</font id="size1">
Il bivacco e’ gia’ ben visibile in alto a destra uscendo dalla gola descritta sopra e si trova su una cresta. Gli ultimi 15 metri sono da percorrere su massi talmente grossi da nascondere provvidenzialmente il baratro che dev’esserci sul lato opposto della cresta e creando per una sorta di barriera.
Il bivacco e’ poco piu’ che una scatola di lamiera ancorata con cavi di acciaio alla roccia per resistere ai venti ed e’ veramente difficile, guardandolo da fuori, immaginare come possano dormirci ben 9 persone.
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 49,67 KB</font id="size1">
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 52,33 KB</font id="size1">
Lo spazio e’ invece sfruttato al meglio e l’ambiente interno e’ completamente isolato dalle intemperie tramite una porta ‘a tenuta stagna’.
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 62,27 KB</font id="size1">
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 39,1 KB</font id="size1">
La discesa per l’Alpe Fillar non richede piu’ di 30 minuti sul percorso inverso.
borca99
Site Admin
 
Messaggi: 1087
Iscritto il: mer apr 18, 2007 6:46 pm

Messaggioda FioPos » sab ott 10, 2009 9:20 pm

ehi ho fatto solo 10 giorni fa questa gita anche io...ero quasi tentato di farlo io un piccolo reportage ma hai gà ottimamente preceduto... [:)]
se vuoi qualche foto in più e sopratutto qualche panoramica con il sole fammi un fischio...
FioPos
 
Messaggi: 109
Iscritto il: ven ott 02, 2009 8:54 pm
Località: Lombardia

Messaggioda dreamer » lun ott 12, 2009 10:39 am

lo scopo di questi reportage non è quello di esaurirli con la sola relazione iniziale (in questo caso, l'ottimo borca99), ma di 'arricchirli' quanto più possibile... quindi non fatevi scrupolo di postare foto, commenti, precisazioni e quant'altro, devono essere itinerari 'vivi'!!! [:D]
dreamer
 
Messaggi: 1405
Iscritto il: gio nov 10, 2005 2:30 pm
Località: Lombardia

Messaggioda FioPos » mer ott 21, 2009 1:05 am

ok allora aggiungo solo qualche foto panoramica, così magari per motivare eventuali camminatori che volessero andarci [:)]
Per gli aspetti tecnici del percorso non avrei altro da aggiungere all'ottimo report di borca99.

Panoramica sul percorso dall'alpe Fillar: si sale leggermente scostati sulla destra rispetto all'imponente parete est del Rosa, diretti verso la valletta che si vede risalire verso il ghiacciao del Fillar

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 167,82 KB</font id="size1">


Zoom della zona del bivacco, indicato nel cerchio (nella foto a risoluzione piena si distingue chiaramente)

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 248,36 KB</font id="size1">


Si sale ancora con lieve pendenza, puntando inizialmente un po' a destra. verso i nevai che ancora occupavano (fine settembre) il fondo del canalone che scende dalla Torre di Castelfranco (correggetemi se sbaglio, ma dovrebbe essere quella nella foto); o almeno questo è il percorso che ho seguito io, come ha giustamente detto già borca in questo tratto tra ruscelli e pietraie la traccia si perde facilmente.
L'importante però è lasciare a destra i roccioni che si vedono a centro-sinistra nella foto, e da lì proseguire verso sinistra sulla traccia che torna ben definita

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 286,89 KB</font id="size1">


Voltandosi, panorama verso valle, con la lingua del ghiacciaio del Belvedere (che si è attraversato da poco se si proviene dal Belvedere appunto) e in fondo Macugnaga

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 211,5 KB</font id="size1">


paretina con cascatella e neve superstite, nei pressi delle rocce che citavo prima, dove il sentiero piega a sinistra (come segnalato chiaramente nella foto di Borca)


<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 291,06 KB</font id="size1">


Dopo un bello strappo in severa pendenza, attraverso cui il sentiero guadagna rapidamente quota, appare finalmente sulla destra il bivacco

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 219,62 KB</font id="size1">


Panorami dal bivacco: Pizzo Bianco e in basso si intravede anche il rifugio Zamboni-Zappa

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 273,65 KB</font id="size1">


Verso valle, la vista spazia su tutta la lingua glaciale del Belvedere

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 325,52 KB</font id="size1">


e verso sud invece, in alto i ghiacciai del Rosa, in basso il "cratere" del lago delle Locce

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 165,12 KB</font id="size1">


Enorme obelisco di roccia a due passi dal bivacco, e sullo sfondo si intravede tra l'altro anche il lago Effimero

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 492,41 KB</font id="size1">


Vista del bivacco, con dietro (di nuovo, chiederei conferma [:I]) la Torre di Castelfranco e i bastioni del Fillar

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 212,7 KB</font id="size1">


Zoomata sul rifugio Zamboni, nei pressi della morena del ghiacciao

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 285,23 KB</font id="size1">


E infine, il sole ci saluta e se ne va dietro la Est del Rosa, ore 15.43 del giorno 28 settembre... tenetelo in conto se ci andate in autunno, essendo così sotto alla immensa parete il ritorno sarà tutto all'ombra, con l'aria che si rinfresca in fretta!

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 52,35 KB</font id="size1">
FioPos
 
Messaggi: 109
Iscritto il: ven ott 02, 2009 8:54 pm
Località: Lombardia

Messaggioda borca99 » lun ago 01, 2011 11:11 pm

Segnalo che oggi 1° agosto 2011 abbiamo provveduto alla marcatura del sentiero che ora e' percorribile in condizioni di massima sicurezza anche in condizioni di fitta nebbia.
Il sentiero e' ora ben marcato fin dal suo inizio presso l'Alpe Fillar, tuttavia c'e' ancora una zona di circa 300 metri da segnare in corrispondenza dell'attraversamento dell'ultimo torrente dopo aver lasciato l'Alpe Fillar.
Stiamo verificando col CAI la traiettoria piu' agevole prima di procedere alla marcatura anche di questo piccolo tratto, che comunque provvederemo ad effettuare a breve.
In queste foto abbiamo una visione dettagliata della parte bassa.
Qui si vede l'imbocco del sentiero proprio in corrispondenza del cartello giallo.
I segni sono ora ottimamente visibili e ci guidano nell'attraversamento della zona iniziale molto sassosa
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 161,75 KB</font id="size1">

In queste altre 3 foto si vede la zona ancora indefinita che comunque verra' completata a breve
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 166,1 KB</font id="size1">
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 179,21 KB</font id="size1">
<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 120,44 KB</font id="size1">

Qui un particolare dell'ultimissimo tratto presso il Bivacco Belloni.
I segni, lungo tutto il sentiero , sono stati fatti a brevissima distanza l'uno dall'altro per evitare problemi di orientamente agli escursionisti e agli alpinisti di passaggio anche in condizioni di fitta nebbia molto frequente in questa zona

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 216,94 KB</font id="size1">

Altre due foto che mostrano la marcatura presso il Bivacco Belloni in una zona piuttosto ripida e leggermente esposta che puo' diventare insidiosa in caso di scarsa visibilita'

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 152,78 KB</font id="size1">

Quest'ultima foto mostra la prospettiva di discesa appena lasciato il bivacco (la verniciatura in rosso e' stata fatta subito dopo)

<b>Immagine:</b>

<font size="1"> 179,28 KB</font id="size1">

<b>Il video della marcatura</b>

[url="http://www.youtube.com/watch?v=Gav7zjU4nW0"][/url]
borca99
Site Admin
 
Messaggi: 1087
Iscritto il: mer apr 18, 2007 6:46 pm


Torna a Reportage - Itinerari escursionistici - Sentieri

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron