Ossolani all'estero


Ossolani all'estero

Pubblicità

Pubblicità
 

Ossolani all'estero

Messaggioda davide rabbogliatti » lun apr 29, 2013 9:47 pm

Ossolani in Argentina: "Non spostate la scultura che ricorda l'emigrazione"

Il monumento dedicato a Cristoforo Colombo a Buenos Aires
Anche Fernando Caretti a Buenos Aires per la manifestazione a tutela del monumento a Cristoforo Colombo
SERGIO RONCHI
"Abbiamo voluto esprimere, pacificamente ma in modo esplicito, il forte disappunto della comunità italiana per la decisione del governo argentino. E al tempo stesso abbiamo voluto rendere omaggio alla memoria dei nostri antenati che tanto hanno contribuito allo sviluppo di questo Paese". Così Fernando Caretti, nativo di Fondotoce ed emigrato nel 1950 in Argentina dove è ora presidente della Unione ossolana degli emigrati piemontesi e degli Alpini di Argentina, commenta da Buenos Aires la cerimonia con la quale martedi scorso molti italiani e loro discendenti sono scesi in piazza nella capitale per un "abbraccio simbolico e pacifico" al monumento a Cristoforo Colombo. Il Governo ne ha infatti deliberato lo spostamento da piazza Cristobal Colon, nei pressi della Casa Rosada, a Mar del Plata e questa decisione ha suscitato profondo dispiacere tra i numerosi emigrati. Per spiegare questa contrarietà, Caretti ricorda il significato simbolico del monumento: realizzato dallo scultore italiano Arnaldo Zocchi, fu costruito con fondi del governo italiano e della collettività italiana residente in Argentina in occasione del centenario della Revoluciòn de Mayo del 1810. E' dunque un pezzo di storia dell'emigrazione.
Da La Stampa
La Associazion Ossolana guidata da Fernando Caretti, con sede a Buenos Aires, accoglie con simpatia e affetto gli ossolani che si recanoin Argentina..toccato con mano
davide rabbogliatti
 
Messaggi: 404
Iscritto il: mar mar 28, 2006 10:16 am
Località: Piemonte

Torna a Macugnaga domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite