Studio Finpiemonte giugno 2010


Pubblicità

Pubblicità
 

Messaggioda zazaz » gio mar 24, 2011 7:49 pm

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">andy2512 ha scritto:

argomento pedonalizzazione:perché no?macugnaga potrebbe aver finalmente qualcosa di unico nel nostro paese.è inutile aspettare i grandi investimenti che forse un giorno arriveranno,iniziamo a fare piccole "grandi" core da pubblicizzare in tutta Italia,portiamo la gente a camminare sotto il Rosa senza controllare dove vanno i loro figli,a bere una coca e mangiare un gelato senza le auto che ti parcheggiano a 2 metri
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">pitoro ha scritto:

perdonami Andy ma non credo proprio che sia il caso. La pedonalizzazione prevede intanto una spesa (non un investimento, perchè come detto non dà ritorni economici. Anzi) non indifferente. Pensa ai grandi parcheggi (custoditi) di corrispondenza da costruire, con tanto di vie d'accesso e messa in sicurezza. Poi occorre creare percorsi viari alternativi per i residenti e fornitori di servizi. E ancora allestire e gestire un servizio di navette elettriche comunali in grado di soddisfare le esigenze di tutti, ospiti e residenti, a qualunque ora.
Anche se ci fosse l'indispensabile volontà fortemente condivisa, tutti questi quattrini a Macu non ci sono.

</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Quoto entrambi...
Perché sono d'accordo con Pitoro sul fatto che spese e tempi di realizzazione di una eventuale pedonalizzazione siano, al momento, improponibili.
Ma se si potessero davvero fare le cose per bene (parcheggi, servizi, navette, etc) non sarebbe niente male...
Poi, chiaro che le priorità possono essere (e secondo me, sono) altre.
zazaz
 
Messaggi: 493
Iscritto il: mer gen 21, 2009 3:08 pm
Località: Lombardia

Messaggioda meccia » ven mar 25, 2011 3:10 pm

.......pero' ragazzi una cosa:

quando si fa un piano del tipo sopra non pensiate che si puo' andare in regione/provincia e chiedere icseuro e poi parto con le priorita'........magari! vorremmo tutti avere uno stanziamento di dieci milioni e poi li amministriamo.tutti conosciamo le priorita' e quello che ci servirebbe ......ma un po' perchè si è perso il treno olimpico, un po' perchè i privati latitano non navighiamo nell'oro .

gli stanziamenti spesso vengono concessi a progetto. così se gli ecofriendly di torino ti buttano lì un "valorizzazione delle risorse idriche..blà blà" tu devi essere pronto a lanciarti con la tua "via delle acque" ecc. ecc. .....così come per seggiovia, per ostello, per orti ecc. ecc. .....brutta bestia la politica (o.t.)
meccia
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: mar gen 02, 2007 10:21 pm

Messaggioda vivamacu » ven mar 25, 2011 4:31 pm

Eppure il punto sembra questo. Una pedonalizzazione di Macugnaga così com'è ora, senza altri interventi, penso che faccia scappare più gente di quanta ne attiri. Siamo un popolo ambientalista a parole, poi toglieteci l'auto per andare a far merenda a Pecetto quando piove e parte la rivoluzione d'ottobre. Similmente alla piscina: cosa manca a Macu? Una piscina! Bello, facciamola. Senza fare nient'altro. Risultato: chi va a Macugnaga è contentissimo che ci sia la piscina, ma ci andava anche senza; chi non andava a Macugnaga continua a non andarci, perchè una piscina da sola non cambia le cose. La difficoltà sta nell'attuare un piano d'insieme in cui inserire la piscina e la pedonalizzazione.
Limitandoci al sentiero delle acque: il fatto è che sembra l'ennesima variante di un'idea di "sentiero didattico" più volte apparsa ovunque. Il sentiero glaciologico, il sentiero naturalistico, il sentiero etnografico, il sentiero floristico ecc ecc. Ne è stato fatto qualcuno? I primi due esistono, ma solo sulla carta, dal momento che sono esattamente i sentieri che esistevano prima, senza uno straccio di pannello informativo o altro; esiste giusto il libro del Valsesia sul sentiero naturalistico. E già che l'avete tirato in ballo, non è che restaurare il percorso vita (realizzato in resistentissimo legno sul vecchio sentiero per il Lago delle Fate giusto l'anno prima che aprissero la strada) sarebbe una cattiva idea. Mi sa che alla fine il problema sarà sempre lo stesso: chi finanzia?
vivamacu
 
Messaggi: 732
Iscritto il: lun dic 05, 2005 7:00 pm
Località:

Messaggioda meccia » ven mar 25, 2011 6:31 pm

per avere... bisogna chiedere.

un inguaribile ottimista [;)]
meccia
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: mar gen 02, 2007 10:21 pm

Messaggioda Fillar » lun mar 28, 2011 11:46 am

Penso che qualcosa si possa fare da subito: isole pedonali. O meglio, lasciare alle auto solo la striscia della Provinciale e gli accessi ai parcheggi (forse sarebbe opportuno crearne almeno uno nuovo un po' grande) e chiudere al traffico tutto il resto: la piazza di Staffa, opportunamente arredata, la strada che va verso la chiesa e quella che passa accanto al Kongrasshaus, la strade di Ripa (che gia' ora di fatto vengono usate solo dai residenti), la piazzetta di Pecetto.
A Pecetto, secondo me, si dovrebbe creare anche un percorso predonale, non necessariamente asfaltato, che collega il parcheggio del Mignon con il piazzale della Seggiovia.
Nella piazza di Staffa sarebbe purtroppo necessario lasciare un passaggio alle auto per raggiungere il parcheggio di Horlovono, che mi sembra possa essere notevolmente ampliato.
Resterebbe il problema dei secondo casisti che non so come si potrebbe risolvere: permessi di circolazione come ai residenti? Posti auto riservati nei posteggi limitrofi? Severe limitazioni di orario per l'accesso all'abitazione o al posto auto privato?
In ogni caso se si vorra' godere del privilegio di una drastica limitazione del traffico (che sarebbe un ottimo veicolo pubblicitario) occorrera' per tutti (amministrazione comunale e privati) versare "lacrime e sangue", cioè porre mano al portafogli.
Fillar
 
Messaggi: 345
Iscritto il: dom apr 12, 2009 1:48 pm
Località: Piemonte

Messaggioda meccia » mar mar 29, 2011 7:15 pm

anch'io sono per un avvicinamento graduale . che venga prima un anello pedonale che giri per tutta macu fra boschi,baite walser, fontane in pietra , mucche al pascolo accessibile da ogni parcheggio ed all'ombra del rosa, mi sembra la cosa piu' fattibile e meno dispendiosa di tutto il "malloppo" sopra. e cio' andrebbe cmq a rispettare il lavoro svolto dallo studio.
cmq
i prox programmi elettorali non potranno certamente promettere "soluzioni definitive" (anche perchè semplicemente non esistono). chi vorra' buttare a mare il lavoro sin qui fatto fara' un tremendo autogol. chi vorra' cucire un abito scopiazzato da altre localita' ......... ma questo è un mio parere personale ....e siccome ci siamo ripromessi di discutere senza preconcetti di sorta e faziosita', <b>come testimonia la storia di macugnaga.net</b>, aspettiamo fiduciosi i programmi elettorali ....anzi!!

<b><font size="4">invitiamo tutti gli aspiranti futuri amministratori ad utilizzare il nostro/vostro sito, per diffondere ed eventualmente commentare i propri programmi delle prossime elezioni amministrative</font id="size4"></b>

nel frattempo ispiriamoci anche alle positivita' sempre piu' rare:
<font color="black">
Sfogliando la cronaca settimanale della nostra zona, fortunatamente, capita di imbattersi anche in notizie positive. La notizia positiva di questa settimana mi sembra l’annuncio dato dal vicepresidente della Provincia, Paolo Marchioni, che il Piano strategico per il rilancio del Vco ha iniziato il suo cammino. Di questo documento vanno apprezzati sia il metodo con cui è stato disegnato, sia i contenuti. Il metodo, anzitutto: quello della concertazione che ha visto la collaborazione di politici, amministratori imprenditori e sindacalisti finalmente uniti per dar vita a un progetto che si propone di arrestare il declino produttivo della nostra zona. Anche il contenuto appare coerente con l’obiettivo di rilanciare la nostra economia. Il Piano individua infatti negli incentivi fiscali a favore di chi investa nel Vco; nella semplificazione degli adempimenti burocratici che oggi pesano sulle imprese; nella formazione professionale e nel settore dell’energia il motore in grado di far ripartire il Vco. Gli amministratori, le forze sociali ed economiche del Vco questa volta la loro parte l’hanno fatta. Ora si tratta di trovare i 15 milioni di euro necessari per passare dalle parole ai fatti. Per parte sua, la Provincia si è impegnata per 1 milione di euro. Alla Regione sono stati chiesti 4 milioni, mentre 10 dovranno giungere da Roma. Ottenerli - in questi tempi di vacche magre – non sarà facile. Parlamentari, consiglieri regionali e amministratori locali non vanno lasciati soli. Anche imprenditori e sindacalisti, attraverso il peso delle loro organizzazioni regionali e nazionali devono fare la loro parte. Senza finanziamenti, ovviamente, il Piano strategico potrebbe rivelarsi un libro dei sogni. L’ennesimo. Speriamo non sia così. E intanto prendiamo atto di una bella pagina scritta dal Vco. <font size="3">Finalmente unito</font id="size3">.</font id="black">
dal direttore di vcoazzurra tv
meccia
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: mar gen 02, 2007 10:21 pm

Messaggioda Administrator » ven apr 01, 2011 6:17 pm


<font size="1">(Postato in Topic errato)</font id="size1">
Administrator
 
Messaggi: 520
Iscritto il: ven set 09, 2005 5:17 pm
Località:

Messaggioda meccia » gio gen 26, 2012 2:46 pm

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">pitoro ha scritto:

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">dorf ha scritto:

leggo da uno studio sul rafforzamento della competitività e dell'asttrazione turistica nel comune di macugnaga... "complesso alberghiero lago secco.. verranno ricostruite circa 60 baite a formare un complesso alberghiero originario e a basso impatto ambientale. Lo sviluppo saraà accompagnato da parcheggi interrati a fondovalle e una funicolare". Bella idea! Posso chiedere se in qualche modo a a che fare con la funivia dei piani alti e se rientra nei piani attuativi attuali?
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">


Dorf, ti quoto solo per riprendere un argomento che di tanto in tanto torna su questo forum.
A mio parere un insediamento alberghiero al Lago Secco sarebbe una ca..ta pazzesca (cit.)!!!
E' la zona più buia, fredda e meno panoramica di Macu. Inoltre costruire lassù richiederebbe costi elevati, che inciderebbero pesantemente sul prezzo di acquisto e delle camere. Insomma non ci andrebbe nessuno, o quantomeno non abbastanza gente.


</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">
.....
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">dreamer ha scritto:

@dorf:

1) <div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">Bella idea!</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">
risposta telegrafica: <div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">sarebbe una ca..ta pazzesca</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

2) non c'entra una beata mazza con piani alti e quant'altro. da quanto si evince dallo studio di finpiemonte, appare fine a se stesso. mi autoquoto: vorrei sapere chi è la mente malata che ha partorito l'idea.
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">
........
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">davide rabbogliatti ha scritto:

Il progetto Lago Secco - Buord ci era stato presentato in Comunità Montana (Allora era la Monte Rosa) dove io ero Assessore da uno dei pi conosciuti imprenditori della zona.
Lo stesso progetto, mi sembra di ricordare, fu poi presentato anche agli amministratori pro tempore del Comune di Macugnaga.
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">
.....
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">meccia ha scritto:

piana= strada bianca & agriturismo
buord= strada bianca & villaggio residence walser & impianto
bil(l)= strada bianca (che diventa pista raccordo con pecetto)& agriturismo/residence walser

...........
<b>01/04/2012</b> data inizio lavori!!!!------------------------------------------------------------------------------
la parola d'ordine sara' sostenibilita' .impianti di risalita alimentati con elettriciota' prodotta km zero . alberghi pietra e legno .via le auto!!! ricordiamoci stiamo costruendo una nuova immagine della nostra stazione alpina. tutta panorami ,sapori ritrovati e qualita' della vita.<i><b> ...slow ski........slow food ......slow life</b></i>! (si, si, lo so che siamo costretti a salire sul treno trendy della sostenibilita' .....ma gli altri mica lo sannno[;)][}:)][;)])

con puro pragmatismo svizzero:

http://la1.rsi.ch/home/networks/la1/tel ... tabEdition


mentre per chi volesse davvero farsi un idea (seria) delle possibilita' :


<font color="black"> <font size="4">Parco Val Grande e parchi Ossola per Carta Turismo Sostenibile </font id="size4">

“Anno nuovo turismo nuovo”…con questo motto l’Ente Parco Nazionale Val Grande e l’Ente di gestione delle Aree protette dell’Ossola si impegnano e iniziano un percorso per favorire un turismo conforme ai principi dello sviluppo sostenibile attraverso la Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS). Per conoscere meglio la “CETS” e lanciare l’iniziativa si terranno due incontri pubblici –forum civici - dove verranno presentate alcune realtà che già hanno sperimentato questo tipo approccio ad un turismo sostenibile: oggi a Villadossola presso il Centro di Coordinamento Territoriale (ex-Cinema) per i territori dei Parchi Naturali Regionali Veglia Devero e dell’Alta Valle Antrona; domani, mercoledì 25 gennaio a Vogogna presso il Palazzo Pretorio, per i territori del Parco Nazionale Val Grande. Sono invitati tutti “i portatori di interesse” potenzialmente coinvolgibili in questo progetto strategico: gestori di strutture ricettive e ristoratori, associazioni turistiche, culturali, sportive e ricreative, accompagnatori naturalistici e guide alpine, aziende agricole e altri produttori, associazioni ambientaliste, scuole. I Presidenti e i Direttori della aree protette promotrici dell’iniziativa sono infatti convinti che questo processo costituisce “un impegno da intraprendere con tutti gli attori e soggetti che si impegnano direttamente o indirettamente nell’ambito turistico, nei Parchi e con i Parchi”. </font id="black">
(azzurratv)





</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">
.........
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">dorf ha scritto:

...ehm.. da quanto leggo devo essermi espresso male.. la "bella idea" poi apostrofata dai successivi interventi non voleva essere espressa in senso positivo. Ho già manifestato in altro topic che i soldini messi a capitolo per questo venissero utilizzati per l'idea del ristoro al bill... era solo per chiedere se sul piano attuativo di questa amm.ne si stia procedendo verso l'idea del lago secco o invece verso quella del bill... scusate...ribadisco che l'idea del lago secco per mè rimane un controsenso...semmai si volesse idealizzare preperisco da quella parte un mezzo di risalita verso il rosareccio.
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">
......
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">davide rabbogliatti ha scritto:

L'idea del l'insediamento al Lago Secco Buord è stata come tante, credo un'idea.
Non credo che esistesse comunque un progetto dettagliato. Ho solamente scritto che il piano era stato presentato alle amministrazioni
Poi il mio parere personale ...

</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">.
......
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">antilla ha scritto:

Ciao a tutti.
Non so se questo intervento debba andare qui o in "idee a cui dare risposta" perche` vedo che ci sono interventi su questo argomento sia qui che la`..
ma volevo dire che il recupero dell'edificio al Bill sarebbe fantastico, la posizione e` bellissima.. e aggiungerei la costruzione di baite/case attorno..
conoscete Chamois? Perche`
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">
.........
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">meccia ha scritto:

dimenticavo:

attuale partenza seggiovia= nuovo villaggio walser "Pecetto2"&impianto pecetto2-zamboni

(la prima villetta walser pietra e legno 100 mq vista est ecodomoticamenteavanzata sara' proposta in vendita a maxinmilan a 100.000 euri)


anch'io sorry! [:D][;)][:D]

</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

<font color="red">SPOSTATO IN CORRETTO TOPIC</font id="red">
meccia
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: mar gen 02, 2007 10:21 pm

Re: Studio Finpiemonte giugno 2010

Messaggioda meccia » mer dic 17, 2014 11:34 am

ricordate il progetto del rifacimento delle piazze?(........speriamo che presto si ritorni a parlare di pedonalizzazione di macu (vera " svolta turistica a costo zero"IMHO))
Allegati
concorso idee piazza.jpg
concorso idee piazza.jpg (209.57 KiB) Osservato 1805 volte
J. F. Kennedy: Congratulazioni come si sente? Forrest Gump: [dopo aver bevuto 15 Dr Pepper] Devo fare pipì...
meccia
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: mar gen 02, 2007 10:21 pm

Re: Studio Finpiemonte giugno 2010

Messaggioda petardo » mer dic 17, 2014 11:55 am

Basta che non vinca quella catapecchiona di legno da mettere in mezzo alla piazza di cui ho visto qualche disegno...
petardo
 
Messaggi: 216
Iscritto il: dom apr 17, 2011 12:45 am
Località:

Re: Studio Finpiemonte giugno 2010

Messaggioda meccia » mer dic 17, 2014 9:33 pm

catapecchiona????????? m.v.l.
(sarebbe stato un capolavoro di architettura walser; in piena coerenza con un illuminato e lungimirante piano di offerta culturale turistica basato sulla storia di uno dei borghi walser piu' antichi al mondo! IMHO).

Cmq tranquillo, la "catapecchia" l'avrebbero edificata nel parchetto di fronte alla GdF .
J. F. Kennedy: Congratulazioni come si sente? Forrest Gump: [dopo aver bevuto 15 Dr Pepper] Devo fare pipì...
meccia
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: mar gen 02, 2007 10:21 pm

Precedente

Torna a Macugnaga domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron