Incentivazione di attività turistiche


Incentivazione di attività turistiche

Pubblicità

Pubblicità
 

Incentivazione di attività turistiche

Messaggioda Andry CP » ven nov 06, 2009 8:40 pm

<center><b><font size="3">Programmi di sviluppo rurale della Regione Piemonte</font id="size3">
<font size="3">Misura 313</font id="size3"> - Incentivazione di attività turistiche
connesse alla fruizione sostenibile del territorio rurale</b></center>
<b>Obiettivi</b>
Strutturare, valorizzare e qualificare le risorse turistiche delle realtà rurali in maniera integrata per concorrere al mantenimento e alla creazione di nuove opportunità occupazionali favorendo la diversificazione dell'economia rurale attraverso:
- l'infrastrutturazione di itinerari escursionistici fruibili a piedi, cavallo e bicicletta;
- la creazione e qualificazione di una rete di servizi al turista organizzati secondo un approccio integrato e volto a sviluppare forme di commericializzazione innovative.

La Misura si compone di due Azioni: l'intera dotazione finanziaria è relativa all'Azione 1, in quanto l'Azione 2 troverà attuazione esclusivamente nell'ambito dei PSL dei GAL (vedasi Asse 4).

<b>Dotazione finanziaria</b>
Costo totale della misura: 24,83 Meuro
Costo pubblico della misura: 15,91 Meuro
Costo a carico del FEASR: 7,00 Meuro
____________________________

<b><font size="3">Azione 1:</font id="size3"> Infrastrutturazione della rete sentieristica regionale per la realizzazione di itinerari escursionistici fruibili a piedi, in bicicletta e a cavallo</b>
L'Azione, attuata esclusivamente sul territorio regionale classificato montano e collinare, limitatamente alle aree rurali con problemi complessivi di sviluppo (Aree D) ed alle aree rurali intermedie (Aree C), prevede la realizzazione dei seguenti interventi:

1) definizione dei programmi di intervento. Elaborazione progettuale e direzione delle opere di costruzione e di infrastrutturazione di cui ai punti seguenti;
2) infrastrutturazione di sentieri costituenti itinerari escursionistici da percorrere a piedi, a cavallo o in bicicletta da realizzarsi attraverso il miglioramento della percorribilità, la realizzazione di nuove tratte di accesso o di collegamento tra più itinerari, il ripristino di manufatti presenti lungo i percorsi quali muretti di contenimento, piloni, insegne votive, l'apposizione della specifica segnaletica tematica, direzionale e di richiamo e la creazione di punti informativi al turista;
3) costruzione di strutture ricreative nei punti di accesso alle aree naturali attraversate dagli itinerari quali aree attrezzate per la sosta, strutture di riparo temporaneo dalle intemperie, fontane, abbeveratoi ecc.; adeguamento di locali esistenti di proprietà pubblica da utilizzare per servizi di piccola ricettività extralberghiera, attività didattiche e divulgative;
4) informazione al pubblico sulle possibilità fruitive collegate agli itinerari escursionistici e sui servizi connessi all'escursionismo da realizzarsi attraverso l'attivazione o l'implementazione di sistemi informativi per la promozione dell'offerta turistica e per l'informazione ai turisti.

<b>Beneficiari</b>
Gli interventi hanno come beneficiari Province, Comunità Montane, Comunità Collinari, Enti di gestione delle Aree Protette, Soggetti gestori di Ecomusei e, limitatamente al punto 4), anche la Regione Piemonte. Sarà concesso un contributo fino ad un massimo del 100% della spesa ammissibile per gli interventi 1) e 4) e fino ad un massimo dell'80% della spesa ammissibile per gli interventi 2) e 3). Gli interventi saranno programmati con riferimento alla pianificazione della rete sentieristica in atto a livello regionale e provinciale. In tale ambito le Province, responsabili per la pianificazione della rete sentieristica di loro competenza, assumeranno il ruolo di coordinatore dei soggetti beneficiari.

<b>Ufficio responsabile</b>
Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Economia Montana e Foreste, Settore Politiche comunitarie.
____________________________

<b><font size="3">Azione 2:</font id="size3"> Sviluppo e commercializzazione di servizi al turista a supporto dell'offerta locale</b>
L'Azione, attuata esclusivamente nell'ambito dei PSL dei GAL, prevede le seguenti operazioni:

- definizione del progetto per la commercializzazione dell'offerta legata al turismo rurale secondo la logica della filiera turistica locale propedeutico all'attivazione degli interventi di cui ai punti seguenti. Ai beneficiari (GAL) sarà erogato un contributo fino al 70% dei costi ammissibili, con il limite di 14.000 Euro;
- realizzazione di infrastrutture ricreative con servizi di piccola ricettività: a) adeguamento di piccole strutture ricettive (max 25 posti letto) o della ristorazione (max. 60 coperti); b) adeguamento, ampliamento o realizzazione di servizi complementari connessi alle strutture turistico-ricettive, da gestire in forma unitaria tra gli operatori e con lo scopo di destagionalizzare l'offerta (spazi di sosta, aree espositive, punti informativi, aree ricreazionali, percorsi didattici, ecc.). L'operazione ha come beneficiari le microimprese alle quali sarà concesso un contributo fino al 40% dei costi ammissibili con il limite del “de minimis”;
- sviluppo e commercializzazione di servizi turistici: a) predisposizione di pacchetti turistici che integrino i diversi aspetti della ruralità ai fini di una migliore organizzazione dell'offerta turistica locale; b) sviluppo e adozione di innovazioni tecnologiche (ICT) per la commercializzazione dell' offerta e la gestione in internet dei visitatori. Ai beneficiari (GAL, Consorzi di promozione turistica e microimprese aventi come finalità la vendita di servizi turistici) sarà erogato un contributo fino al 40% dei costi ammissibili nel rispetto del limite del “de minimis” e con il limite massimo di 20.000 Euro;
- informazione al pubblico sulle possibilità fruitive dell'area, promozione territoriale a sostegno dell'offerta turistica. Ai beneficiari (GAL e Consorzi di promozione turistica) sarà concesso un contributo fino al 70% dei costi ammissibili con il limite massimo di 50.000 Euro.

<b>Beneficiari</b>
- GAL;
- microimprese (singole e associate) ai sensi della raccomandazione 2003/361/CE e del Decreto del Ministro delle attività produttive 18 aprile 2005, iscritte nel “registro delle imprese”;
- GAL, Consorzi di promozione turistica, microimprese aventi come finalità la vendita di servizi turistici;
- GAL, Consorzi di promozione turistica.

<b>Ufficio responsabile</b>
Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Economia Montana e Foreste, Direzione Turismo, Commercio e Sport.

<b>Testo integrale:</b> http://www.regione.piemonte.it/agri/psr ... wd/313.pdf
<b>Sito di riferimento:</b> http://www.regione.piemonte.it/agri/psr ... /index.htm
Andry CP
 
Messaggi: 3004
Iscritto il: sab nov 26, 2005 9:30 pm
Località:

Torna a Macugnaga domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron